Toggle navigation

Parrocchia di Bondeno

C:\fakepath\bondenodigonzaga-thumbnail-800x600-70.jpg

PARROCCHIE SENZA PRETI. COSTRUIRE UN FUTURO CON FIDUCIA E CREATIVITA'

Assemblea di Unità Pastorale Con testimonianza di don Leopoldo Voltan Diocesi di Padova

Terre Matildiche

Siamo una piccola parrocchia ma nonostante questo siamo molto uniti ed attivi! 

Visitate questo sito e sarete sempre aggiornati sui nostri progetti e le nostre attività.

Ma intanto.. eccovi un po' di STORIA

Situato nella Pianura padana sulla riva destra del Po, Bondeno frazione di Gonzaga, fa parte dell'Oltrepò mantovano e si trova nella parte meridionale della provincia di Mantova, al confine con la provincia di Reggio Emilia. Nonostante la sua posizione decentrata rispetto alle grandi città della provincia, è facilmente raggiungibile grazie ai due caselli autostradali che distano pochi chilometri dal paese.

Il suo nome deriva dall'etrusco "Bodinco" nome che designava il fiume che scorreva in questo territorio, probabilmente un affluente del Po.

La storia di Bondeno è soprattutto la storia di povera gente, la cui vita era legata alle acque, ai vari corsi circostanti, fonte di ricchezza per le coltivazioni, ma soprattutto motivo di ansia per le numerose piene e allagamenti che in breve tempo distruggevano ogni raccolto.

È la storia di un popolo semplice, orgoglioso della sua terra, che col suo sudore l’ha resa fertile e rigogliosa da selvaggio e malsano territorio paludoso quale era.

Lo storico Tiraboschi scrive che sulle sponde del fiume sorgevano due borghi denominati Bondeno de Arduinum (degli Arduini) e Bondeno de Runcuris (di Roncore); non sono presenti molte notizie per poter effettuare una corretta identificazione dei due borghi e definirne l'antica fisionomia, è certo tuttavia che qui morì Matilde di Canossa, la quale era solita trascorrere le vacanze estive nella casa di campagna a Bondeno di Roncore dove morì nel 1115.

I due territori di Bondeno erano stati dati infatti in feudo al Marchese Bonifacio di Canossa (padre di Matilde) dalla chiesa di Reggio, e rimasero alla famiglia Canossa fino alla morte di Matilde.

All’inizio del XIII secolo questi territori furono continuamente contesi dai comuni di Mantova e Reggio Emilia, fino a quando nel 1286 furono dati alla famiglia Gonzaga, che divenne l’unica padrona del territorio mantovano, e da questo momento la storia dei due borghi seguì quella del centro di Gonzaga.

L’attuale chiesa parrocchiale dedicata a San Tommaso apostolo, fu costruita in 3 anni e mezzo dal 1768 al 1771 sotto la guida di Don Domenico Silvi e degli architetti Davide e Gianbattista Terziani. L’opera è un esempio di architettura tardo barocca e fu ultimata molto velocemente grazie alle offerte e agli aiuti dei parrocchiani.

Costituita da una sola navata e orientata verso est, ovvero verso il sorgere del sole, al suo interno sono presenti numerosi quadri, statue e affreschi.

Sulla destra si trova un dipinto olio su tela del Veronese Ghirlandini, qui sono raffigurati S. Giuseppe col bambino in braccio fra S. Carlo Borromeo, S. Luigi Gonzaga, S. Rita da Cascia e un’altra monaca. I due affreschi più famosi sono ai lati del presbiterio e sembrano risalire al pittore Bartolomeo Scotti; uno raffigura “l’istituzione della S. Eucarestia” e l’altro la “Lavanda dei piedi”.

Di valore artistico inestimabile è invece il coro del XVII secolo: costruito in noce intagliato a mano, di colore naturale e proveniente dalla basilica del convento domenicano di Mantova che sorgeva nell’attuale piazza Martiri di Belfiore.

A causa del sisma del 2012 la chiesa è chiusa per restauri. Accanto alla chiesa e staccato da essa sorge il campanile eretto nel 1798 su disegno dell’architetto Paolo Pozzo, alto 47 metri, più 3 per la croce.

Unità pastorale 2 - Vicariato S. Anselmo di Lucca e San Benedetto Abate


PRESBITERI

Don Luigi Righettini

Diac. Franco Bortolotti


INDIRIZZO

Via Arduini, 45 46023 Bondeno


TELEFONO

0376/54239


Orari delle Messe

Lunedì: 18:30

Martedì: 18:30

Mercoledì: 18:30

Giovedì: 18:30

Venerdì: 18:30

Sabato: 19:00

Domenica: 10:00

Confessioni

Sabato: 16:00 (Chiesa parrocchiale)
Diocesi di Mantova